OSTERIA MARAZZA

Giovedì 6 settembre la Fondazione Marazza ha organizzato una serata dedicata alla cucina e alla cultura che si è aperta con una visita alla villa  guidata dalle volontarie di Villa Marazza seguita da una cena a scopo benefico nella memoria dell’”Osteria Marazza”, luogo in cui l’onorevole A. Marazza accoglieva gli ospiti per condividere momenti di convivialità, con buon cibo e buon vino.

La cena preparata con la consueta bravura dallo chef  Giancarlo Rebuscini del Ristorante Bar Bocciofila e accompagnata dal gruppo  musicale “Pubblico Dominio”, è stata allestita nell’atrio colonne della villa, dove è esposta una mostra fotografica e documentaria che racconta L’Osteria Marazza con i suoi ospiti illustri.

La  serata è stata intervallata dagli interventi dell’assessore Francesco Valsesia, della prof. Carmen Cerutti a nome del Gruppo di Lettura della biblioteca, del giornalista e cronista del settore enogastronomico Jacopo Fontaneto e di Piero Velati che ha intrattenuto il pubblico con la sua poesia: “Un fiarỡ sỡ Burbané”, “Uno spiraglio su Borgomanero” in dialetto borgomanerese.

Il presidente della Fondazione Marazza Giovanni Tinivella ha concluso la serata con le parole di Marazza: …”Ebbene, amici, l’Osteria Marazza, se sapreste mostrarvi all’occasione dei bevitori e buongustai di razza, v’invita, a questa sola condizione: voi v’impegnate a un prossimo ritorno.” Un ritorno che  rappresenta un invito a partecipare alla vita della Fondazione e della Biblioteca.

A tutti i  presenti è stata donata una stampa della foto dell’Osteria Marazza come era originariamente al tempo dell’onorevole.

OSTERIA MARAZZA
Tagged on: